SALSA PORTORICANA 

La Salsa viene suonata a un tempo di 35-60 BPM (battiti per minuto) e musicalmente spesso è difficile stabilire una distinzione tra SALSA Cubana e Salsa portoricana.
La Salsa Portoricana viene ballata sul 1° o sul 2° battito musicale a un ritmo di 4/4. Questa doppia possibilità nasce da una differente interpretazione della musica che danno le due maggiori scuole di pensiero di Puerto Rico : Papito Jala Jala sosteneva che il primo movimento base va eseguito sul secondo battito musicale, teoria avvalorata dalla maggior parte degli esperti del settore ; David ‘’Tato’’ Conrad opta invece per il primo battito musicale.
Ques’ultima è certamente di più facile e immediata comprensione per la maggior parte delle persone le quali sono abituate a definire l’1 musicale della melodia.
La prima raccoglie invece la più originaria idea della salsa Portoricana e dei balli da cui deriva, dove il ritmo è dato dagli accenti delle percussioni che in questo caso non sono normalmente costituite dalla batteria jazz ma dalla clave, dalle congas, dalla campanae da altri strumenti tipici.
Il tempo per esami e competizioni è di 50-53 BPM.
Un’altra caratteristica di questo ballo è la linearità coreografica ricca di rotazioni della coppia a sinistra che contrasta con le rotazioni ‘’concentriche’’ prevalentemente a destra caratteristiche della Salsa Cubana. Una differenza evidente è nello stile dei due balli : il Portoricano è costituito da movimenti eleganti, composti, con pochi movimenti di bacino mentre il Cubano da movimenti meno contenuti, più naturali con movimento di bacino accentuato.
Un azione frequente tipica della Salsa Portoricana è la CARICIA o PEINADA, che è costituita dal movimento di una mano o, in alcuni casi, di entrambe, che accarezza la testa della donna o del cavaliere dall’alto verso il basso. Tale movimento può essere accompagnato anche dalle mani del cavaliere.
Una particolarità dello stile Portoricano ( assente in quello Cubano ) è costituita dai ‘’PASITOS’’ che sono figure eseguibili in posizione aperta senza presa, in cui non necessariamente il cavaliere e la dama propongono la medesima figura. Spetta poi al cavaliere la decisione di riprendere il ballo in coppia avvicinandosi alla donna ed eseguendo una Cross Body Lead.